Tromsø (Norvegia)

Almeno una volta nella vita è necessario vivere emozioni entusiasmanti ed estreme. Io ho scelto una destinazione molto singolare, Tromsø, Norvegia.

Partenza dall’aeroporto Marconi di Venezia ed arrivo nel piccolo paesino di Tromsø, facendo scalo a Bruxelles e ad Oslo.

Il clima è piuttosto rigido, le temperature sono molto basse e generalmente a febbraio nevica spesso. È molto interessante passeggiare per il centro città dove sarete attratti da un paesaggio pittorico formato da casette colorate e tetti spioventi (architettura tipica scandinava), mentre un’aria di assoluta normalità regna tra la popolazione locale, nonostante l’impervia condizione climatica. Le strade completamente ghiacciate, dove per camminare in sicurezza si consiglia il supporto di ramponi da ghiaccio da fissare sotto gli scarponi.

Per i pasti si può optare a due soluzioni, recarsi nei tipici ristoranti locali (attenzione però perché il cambio valuta è piuttosto costoso), oppure vivere da normali cittadini scandinavi e fare la spesa nei supermercati, acquistando così ad un prezzo sicuramente più vantaggioso. Molto caratteristici da mangiare sono gli snack al salmone, ricchi di grassi per acquisire un’alimentazione attagliata alle rigide temperature locali.

Le principali attrazioni della città che abbiamo potuto godere sono le seguenti:

The Polar Museum, un’interessante ricostruzione di un paesaggio di mare scandinavo dove troverete delle simpatiche foche che vi intratterranno con giochi acquatici e una vasta varietà di pesci che nuotano negli acquari.

Infine veniamo al fulcro dell’esplorazione di questo particolare territorio: grazie ad “Artic Guide Service", agenzia locale di professionisti ed esperti nell'esplorare le meraviglie della Norvegia, siamo riusciti a vivere l'emozione dell'aurora boreale. Partiti in bus dal centro città, ci siamo recati oltre il confine con la Finlandia, dopo vari tentativi di trovare un posto ideale dove non ci fossero nubi per ammirare finalmente l’aurora.

Per essere però sincero con chi mi legge, è necessario specificare che la reale visione dell’aurora boreale non è poi così come ci viene fatta vedere in televisione o nelle foto dei vari documentari. Gli effetti delle varie gradualità di colore che si formano nell’atmosfera creano dei fasci di luce in movimento, ma di un colore piuttosto neutrale (per intenderci come quando si guarda la via lattea), risultando comunque molto affascinante, seppur per qualcuno un po deludente.

Muniti comunque di una macchina fotografica specifica, si potrà immortalare l’aurora che ad occhio nudo non potrete certamente vedere.

Nel video sottostante vi mostro una breve presentazione del viaggio a Tromsø. Buona visione e, per maggiori informazioni sulle varie attività da vivere vi consiglio di affidarvi all’esperienza di www.arcticguideservice.com